ORGANISMO FORMATIVO BARI, TARANTO, FRANCAVILLA FONTANA (BRINDISI), GALATINA (LECCE)

FORMAZIONE

Giovani, adulti, imprese, corsi MIUR

LAVORO

Informagiovani e Tirocini

WELFARE

Welfare d'accesso Servizi socio-educativi Immigrazione

COOPERAZIONE E SVILUPPO

Fondi europei, progettazione comunitaria, networking

SERVIZI ALLE P.A.

Assistenza e consulenza tecnico-amministrativa

Taras incontra Don Antonio Loffredo: l’impresa è sociale

Ancora una storia virtuosa di valorizzazione del territorio, ancora un emblematico case history per riflettere su opportunità, impresa, rilancio territoriale. Dopo Paolo Rumiz, il prossimo 10 marzo presso l’ex Caserma Rossarol a partire dalle ore 18, salirà in cattedra per gli eventi pubblici collegati al progetto Taras don Antonio Loffredo.

Come si legge nella presentazione del suo “Noi del Rione Sanità” (Mondadori, 2013) “La Sanità non è solo un quartiere di Napoli. E il suo prete, don Antonio Loffredo, è molto più di un semplice parroco. Un uomo di Chiesa, ma anche di strada, di parole e di fatti. Che nel 2001 è arrivato in uno dei rioni più martoriati della città, isolato dal mondo da un ponte che lo sovrasta, in balìa della camorra e dell’indigenza. Ma anche un luogo dove erano custodite opere d’arte di straordinaria bellezza, come la Basilica di Santa Maria della Sanità e quella di San Severo, le catacombe di San Gennaro e il palazzo dello Spagnolo, tutti in inspiegabile stato di degrado. E dove, nonostante i tanti veleni e le mille difficoltà, scorreva ancora un’incredibile linfa vitale. Una scoperta che si è subito trasformata in una sfida apparentemente impossibile: trasformare il ghetto in una delle realtà partenopee (e italiane) più vivaci, capace di dare un lavoro e un futuro migliore ai suoi abitanti, proprio a partire dal recupero delle bellezze architettoniche. Attraverso le sue parole appassionate, don Antonio ci guida per i vicoli, tra le chiese, i bassi, le case scavate nel tufo, i colori, gli odori e soprattutto i volti, quelli dei giovani della Sanità, con cui ha compiuto il “miracolo”, per narrarci questa incredibile storia di riscatto”.

Un riscatto che somiglia da vicino a quello di cui sono alla ricerca Taranto e i suoi abitanti e che inevitabilmente passa dalla possibilità di tornare a parlare la lingua della bellezza, del fare impresa e del fare rete.

Con don Antonio Loffredo interverranno Riccardo Pagano (Università degli Studi di Bari – Polo Jonico); Carlo Martello (presidente Concooperative Taranto), Francesco Riondino (Presidente CSV Taranto) e Silvio Busico (direttore generale Programma Sviluppo). L’incontro sarà moderato da Fabio Di Todaro, giornalista de “La Gazzetta del Mezzogiorno” e “La Stampa”.

CORSI MIUR

Slide-MIUR

WELFARE TRAINING

FORMAZIONE AZIENDALE

La formazione aziendale

Attività / Eventi / News

Follow us