• Costruttori di futuro. Nella nostra terra

Nel 2019 grandi successi per le politiche attive per il Lavoro

 

«Quando istituzioni, enti di formazione e imprese dialogano e fanno rete i risultati arrivano: il 2019 i

risultati per le politiche attive del lavoro è stato un anno di successi senza precedenti». Lo ha dichiarato

l’assessore regionale Sebastiano Leo nel corso del seminario di formazione organizzato dall’Ordine dei

consulenti del lavoro di Taranto in collaborazione con Programma Sviluppo, svoltosi il 17 dicembre.  Ai consulenti, Leo ha spiegato

come alcune per misure, ad esempio Garanzia giovani, siano stati raggiunti importanti traguardi in termini

di occupazione: «è in particolare con l’attivazione dei tirocini extracurriculari – ha spiegato Leo – che siamo

la Regione Puglia ha raggiunti risultati molto alti: esperienze che per molti giovani sono diventate poi

contratti di lavoro, in particolare contratti di “apprendistato”. Ed è anche per questo che la nuova Garanzia

giovani prevederà budget di rilievo proprio su questa tipologia di contratto: vogliamo consentire a giovani e

imprese di incontrarsi ancora e continuare a produrre lavoro».

Ai consulenti, ieri, sono stati inoltre offerti momenti di approfondimento su altri strumenti a disposizione

delle aziende. Come gli strumenti per pianificare la formazione gratuita del proprio personale attraverso i

fondi interprofessionali grazie ai contributi dei referenti nazionali di Fondimpresa Mario Moioli e Donata

Cutuli che hanno sviluppato focus dedicati sulla nuova programmazione 2020 del principale fondo

interprofessionale italiano. Sull’argomento è intervenuto anche Fulvio Iurlaro, project manager di

Programma Sviluppo e referente per la formazione aziendale che ha descritto come l’organismo di

formazione con sedi nelle province di Taranto, Bari, Brindisi e Lecce sia riuscito in questi anni ad ascoltare le

esigenze di numerose aziende e costruire percorsi di formazione «su misura» delle aziende, contribuendo a

rendere sempre più competitive e in grado di aggredire nuovi mercati: «La formazione – ha evidenziato

Iurlaro – è il driver per governare il cambiamento e vincere le sfide del mercato, i fondi interprofessionali e

fondo sociale europeo sono gli ultimi baluardi delle politiche attive per il lavoro, strumenti integrati e

complementari per lo sviluppo delle competenze del capitale umano aziendale»

Nel corso del seminario, moderato dal giornalista Michele Montemurro, fondatore e direttore della rivista

«Industria felix» sono inoltre state illustrate ai consulenti le occasioni previste nella programmazione

regionale come l’apprendistato professionalizzante.