Orientamento

I nostri servizi di orientamento si rivolgono a quanti si accingono ad entrare per la prima volta sul mercato del lavoro come a chi intende invece cambiare occupazione.

Grazie all’orientamento avviciniamo la distanza tra domanda e offerta di lavoro.

Prima informazione orientativa: compilazione/aggiornamento e rilascio della scheda anagrafico-professionale, valutazione della tipologia di bisogno espresso dall’utente

FINALITÀ:

L’accoglienza rappresenta il primo contatto della persona con l’operatore il quale provvederà alla compilazione e aggiornamento della SAP – scheda anagrafica- professionale dell’utente.

MODALITÀ:

Primo contatto diretto con l’utente e breve colloquio al fine di ascoltare l’utente rilevando e identificando i bisogni per indirizzarlo al servizio più adeguato.

DESTINATARI:

Tutte le persone che si rivolgono allo Sportello Lavoro.

Orientamento di base: patto di servizio e profiling dell’utente

FINALITÀ

Individuare il percorso e le misure attivabili più idonee, in relazione alle caratteristiche socio-professionali rilevate e alle opportunità offerte. Fornire informazioni orientative sul mercato del lavoro in relazione ai titoli di studio più funzionali, ai settori e ai profili maggiormente richiesti sul territorio.

MODALITÀ

Attraverso un colloquio individuale viene definito il cosiddetto profiling ossia la distanza dell’utente dal mercato del lavoro dovuta a delle precise caratteristiche sia personali (genere, età, cittadinanza, titolo di studio, stato di disoccupazione), sia riferite al territorio di residenza e alla dinamicità del mercato del lavoro locale. La stipula del Patto di Servizio personalizzato indica la disponibilità dell’utente a partecipare a iniziative per rafforzare le proprie competenze nella ricerca attiva del lavoro, a iniziative di carattere formativo o di riqualificazione o altra politica attiva.

DESTINATARI

Disoccupati, lavoratori beneficiari di strumenti di sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro, lavoratori a rischio di disoccupazione, occupati in cerca di altra occupazione e comunque tutti gli utenti che richiedono il servizio.

FINALITÀ

Aumentare la consapevolezza dell’utente rispetto alla proprie risorse e potenzialità definendo obiettivi professionali e formativi ed eliminando ciò che ostacola il soggetto nell’azione positiva di ricerca attiva del lavoro. Individuare gli strumenti utili per una efficace ed efficiente ricerca attiva del lavoro.

MODALITÀ

Colloqui individuali per analizzare i bisogni e ricostruire la storia formativa e lavorativa dell’utente attraverso il bilancio delle competenze e il counseling, in un’ottica di personalizzazione dei servizi proposti.

DESTINATARI

Disoccupati, lavoratori beneficiari di strumenti di sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro, lavoratori a rischio di disoccupazione, occupati in cerca di altra occupazione.

DESTINATARI

Dall’incontro e confronto con altre persone che condividono la stessa tipologia di difficoltà, l’utente viene motivato ed è stimolato alla riflessione e all’informazione attraverso strumenti e tecniche per la ricerca operativa del lavoro: si riappropria della sua capacità progettuale.

MODALITÀ

Seminari e laboratori di gruppo (10-15 persone) su argomenti specifici quali la ricerca attiva del lavoro e relative strategie, analisi del
mercato del lavoro locale, nuove tipologie contrattuali.

FINALITÀ

Disoccupati, lavoratori beneficiari di strumenti di sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro, lavoratori a rischio di disoccupazione, occupati in cerca di altra occupazione.