Welfare d’accesso

WELFARE D’ACCESSO


Siamo leader in Puglia nella progettazione e gestione di Welfare di Accesso.

Negli Ambiti di Zona siamo soggetto attuatore dei seguenti servizi:

Vantiamo un know-how tecnico ed una capacità organizzativa che ci consente di fornire risposte adeguate agli emergenti bisogni sociali, con particolare riferimento ai minori, ai disabili, agli ex-detenuti e, in generale, alle fasce deboli del territorio maturando una significativa esperienza nei servizi socio-educativi per minori, socio-assistenziali e di inclusione sociale delle persone diversamente abili o in condizione di svantaggio.

Dal 2009 al 2012 abbiamo gestito il Servizio “Altre Strade – Équipe operatori di strada” promosso dal Comune di Taranto: obiettivo è stato quello di incentivare e di implementare la partecipazione sociale e culturale dei ragazzi, realizzare azioni di valorizzazione del territorio. L’esperienza e le iniziative sviluppate dal Servizio nel quartiere Tamburi hanno portato alla realizzazione della pubblicazione “Altre Strade- Un’esperienza di educativa di strada a Taranto”. Durante i tre anni di svolgimento del progetto sono stati individuati dagli educatori 535 minori e instaurate oltre 400 significative esperienze e svolte numerose attività laboratoriali. I giovani e i minori sono stati anche i destinatari diretti dei progetti triennali LA BOTTEGA DEI SAPERI – BORSE LAVORO MINORI A RISCHIO che ha previsto l’attivazione di 45 tirocini con borsa lavoro della durata di 10 mesi ciascuno e BORSE LAVORO DISABILI – OPERATORE INFORMATICO MULTIMEDIALE finalizzato all’inserimento socio-lavorativo di 24 adolescenti attraverso un percorso integrato di formazione e tirocini con borsa lavoro. Nel 2010 Programma Sviluppo ha realizzato il progetto EDUCAZIONE ALLA LEGALITA’ che ha coinvolto oltre 80 studenti frequentanti le scuole medie “A. Manzoni” di Massafra (Ta), “Ugo De Carolis” e “Pirandello-Ungaretti” di Taranto.

Programma Sviluppo è iscritta al Registro del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali degli enti e delle associazioni che svolgono attività a favore degli immigrati (numero di iscrizione A/827/2013/TA). Per gli immigrati progettiamo e realizziamo numerose attività: dagli interventi di Mediazione linguistica e culturale ai corsi di Alfabetizzazione alla lingua italiana, dai servizi di Accompagnamento ai servizi del territorio all’Orientamento e inclusione professionale.

Dal 2004 gestiamo con la Caritas Diocesana di Taranto, finanziato dal Fondo Nazionale per le Politiche e Servizi dell’Asilo, il progetto TARANTO… OLTRE CONFINE che prevede percorsi di accoglienza, corsi di lingua italiana, sostegno psico-sociale e orientamento per richiedenti asilo e rifugiati politici.  Nel biennio 2011-2012, abbiamo attuato il progetto RELAR-Rete dei servizi per la prevenzione del lavoro sommerso (finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali) con il quale  abbiamo attivato 60 tirocini per l’inclusione lavorativa per immigrati. Inoltre nel corso degli anni, abbiamo contribuito  a migliorare le competenze degli stranieri in merito alla lingua italiana e alle procedure di startup di un’attività imprenditoriale con una serie di iniziative progettuali tra le quali SE NON SARÀ SERENO SI RASSERENERÀ, UN’OPPORTUNITÀ PER TUTTI e ITALIANO PER STRANIERI.

Attualmente gestiamo il Servizio di Sportello per l’Integrazione Socio- Sanitaria e Culturale degli Immigrati dell’Ambito Territoriale di Canosa di Puglia, Minervino Murge e Spinazzola. Il Servizio di Sportello per l’Integrazione Socio- Sanitaria e Culturale degli Immigrati ne promuove la loro integrazione attraverso l’accompagnamento e orientamento alla piena fruizione dei servizi socio-sanitari e culturali presenti sul territorio, favorendone l’accoglienza dei bisogni, prevenendo e contrastando l’esclusione sociale, l’emarginazione e la devianza. E’ destinato a realizzare attività di informazione sui diritti e doveri dei migranti, attività di monitoraggio quanti/qualitativo delle presenze degli stessi e affiancamento al personale degli uffici pubblici che ne registrano maggiore affluenza ai fini di una migliore trattazione del bisogno. Il Servizio supporta il Servizio Sociale Professionale nella predisposizione di progetti personalizzati in favore di cittadini stranieri e opera per l’orientamento degli stessi e dei loro nuclei nell’accesso alla rete dei servizi sociali, sanitari, dell’istruzione e del tempo libero. Il Servizio fornisce inoltre informazioni in merito all’ottenimento del permesso di soggiorno, dello status di rifugiato politico e della cittadinanza italiana, del ricongiungimento familiare.

PUA, Porta Unica di Accesso, garantisce l’accesso alla rete dei servizi sociosanitari, promuovendo la semplificazione delle procedure, l’unicità del trattamento dei dati, l’integrazione nella gestione del caso, la garanzia per l’utente di un tempo certo per la presa in carico.

I COMPITI DELLA PUA SONO:

fornire informazioni ai cittadini sui diritti e le opportunità sociali, sui servizi e gli interventi del sistema locale dei servizi sociosanitari, nel rispetto dei principi di semplificazione, trasparenza e pari opportunità nell’accesso;
decodificare il bisogno e attivare gli altri referenti territoriali della rete formale per un approfondimento della richiesta dell’utente;
Il servizio è garantito da Assistenti Sociali Professionali che offrono informazioni e consulenza. Il cittadino può rivolgersi gratuitamente all’Assistente Sociale per essere informato sui propri diritti, ascoltato per i propri bisogni, orientato rispetto ai servizi socio-sanitari presenti sul territorio dell’Ambito.

I CITTADINI POSSONO RICEVERE:

Informazioni generali e immediate, anche mediante accoglienza telefonica, sui servizi sociali e socio-assistenziali pubblici e privati;
Ascolto della domanda, accoglienza, predisposizione prima documentazione.

CHI PUÒ USUFRUIRNE?

Il Servizio è rivolto a tutti i cittadini senza distinzione alcuna, nonché a tutti gli organismi sociali presenti nel territorio dell’Ambito.

COME USUFRUIRNE?

Rivolgendosi all’Ufficio dei Servizi Sociali

l servizio di SEGRETARIATO SOCIALE PROFESSIONALE è garantito da Assistenti Sociali Professionali che offrono informazioni e consulenza ai cittadini che possono rivolgersi gratuitamente per essere informati sui propri diritti, ascoltati per i propri bisogni, orientato rispetto ai servizi socio-sanitari presenti sul territorio dell’Ambito.

I CITTADINI POSSONO RICEVERE:

  • Informazioni generali e immediate, anche mediante accoglienza telefonica, sui servizi sociali e socio-assistenziali pubblici e privati;
  • Ascolto della domanda, accoglienza, predisposizione prima documentazione.

CHI PUÒ USUFRUIRNE?

Il Servizio è rivolto a tutti i cittadini senza distinzione alcuna, nonché a tutti gli organismi sociali presenti nel territorio dell’Ambito.

COME USUFRUIRNE?

Rivolgendosi all’Ufficio dei Servizi Sociali